Monumenti

A Pavia la storia si respira a ogni angolo di strada, e i suoi monumenti ne sono testimonianza. Tra gli edifici religiosi, il Duomo, con impianto a croce greca, ha una cupola ottagonale, terza per altezza in Italia, e conserva le spoglie di San Siro, patrono e primo vescovo di Pavia; la basilica di San Pietro in Ciel d'Oro, di fondazione longobarda ma ricostruita dopo il Mille, ospita le reliquie di Sant'Agostino; la basilica di San Teodoro ha il corpo del santo omonimo, protettore dei pescatori e di tutti coloro che lavorano con e sul fiume; e ancora la chiesa di Santa Maria del Carmine, uno degli esempi più belli dell'architettura gotico lombarda, e la romanica basilica di San Michele Maggiore, in pietra arenaria.
Tra gli edifici storici vanno ricordati il palazzo Malaspina in piazza Petrarca, i palazzi Bottigella in corso Cavour e in corso Mazzini, il palazzo Orlandi in piazza del Carmine e il palazzo Mezzabarba in piazza Municipio.
Oltre ai 15 collegi universitari, perlopiù di antica formazione (come il Borromeo, il Ghislieri e il collegio Santa Caterina da Siena), tra i siti da scoprire sono il teatro Fraschini del Settecento, l'Orto Botanico con le sue bellissime serre, il Broletto, sede delle antiche riunioni comunali, che si affaccia su piazza della Vittoria, cinta da portici del Trecento, il Castello Visconteo, di architettura rinascimentale, al cui interno si trovano i prestigiosi Musei civici ed il Ponte Coperto, suggestivo simbolo di Pavia, che unisce il centro storico con il quartiere del Borgo Ticino, col suo aspetto originario di villaggio di pescatori e renaioli.